Notizie

i volontari

VOLONTARI

07 Giugno 09

Nell'estate del 2008 un gruppo di volontari hanno voluto ripercorrere il vecchio sentiero che conduceva al "BOSU DU LUVU", dopo aver tagliato alberi caduti sul sentiero e rovi vari sono riusciti ad arrivare al luogo desiderato e rivisitato anche il VECCHIO MULINO dove anticamente si torchiavano le olive. In ogni paese ci sono delle località che portano nomi strani e tanti,
specialmente i più giovani, si domandano il perché di tali etimi, ma c'è ancora chi ve lo può spiegare.
Sapete perché quel pozzo d'acqua che si trova in fondo al canale, al confine
con i boschi dei “ Codegia ( i sig. Codeglia di Padivarma ) e una “ teciaa “ (
una sponda del canale formata da fitte lastre di pietre piatte ) si chiama “ u
boso do lovo ?.
En giorno en lovo u trova n'a gorpe vesin a en boso e u à  voo mamgià. U ne sa
però che a gorpe l'è pù furba de luu e la ghe disa :”A' son tuta sporca, prima
de mangiame lasame lavaa” “ E va ben – u ghe redisa o lovo -lavate pure però fa
presto” “Ma à ne gò u paoo e au devo andà a cataa a Spesa e cossì la se meta en
camin.U lovo u speta tanto e u pensa che a gorpe la ne vegna ciù, aloa u va
verso Spesa per vede se u a trova. Quando l'è sta en Streta a gorpe la u veda
arivaa, aloa la se cacia soto au paoo. U lovo quando l'è sta visin au paoo u
dise :” Che belo campanineto a me ghe fago n'a pisadina contro”, poi u va avanti
ma quando u riva a Spesa a gorpe l'è sa tornà 'ndarè con u paoo “ Oh – u pensa
u lovo – u paoo l'ia quelo donde à go fato a pisada e de corsa u torna 'ndarè.
Arrivà a u boso u trova a gorpe che la scaudava l'aigua per lavasse e u ghe
disa “ Te me l'àa fatta. A gorpe la rida poi la disa “ Prima a me lavo e poi,
prima che te me mangi a vogio beve perché à go sede “ “ E va be , ma poi a bevo
anca me “ u disa u lovo. A gorpe la continua : Quando ò fenì de beve me a te
digi “ a lapo “ e te te me tii su pe a coa, poi a te tio su me quando te te
disi a lapo.A gorpe l'ànfia u muso en to boso, la beva e poi la disa “ A lapo “
e u lovo u a tia su pe a coa. Poi u beva lu e quando u disa “ a lapo” a gorpe la
ghe risponda “ te te lapi e me a te lasso” cossì u lovo u nega en tu boso: en
tu boso du lovo.