Eventi

visita al borgo

Camminata CAI nel ricordo di Giorgio Dal Mut

il 04 Maggio 13 alle 10:00

 Come da programma,si è svolta, sabato 4 maggio, la camminata organizzata
dal  CAI della Spezia, in ricordo dell'amico Giorgio Dal Mut
I partecipanti alla passeggiata si sono ritrovati nel parcheggio all'inizio
del paese e accompagnati da un gruppo di Bracellesi è iniziata, come da
esplicito desiderio dei presenti, la visita al " Paese delle sette porte " cioè
lo splendido borgo mediovale di Bracelli.
La visita è iniziata dalla località Colla, proprio il punto da cui si
procede: verso sinistra per la strada che porta alla località Trezzo e a destra
nel centro storico del paese. Dopo aver ammirato una serie di antiche volte, la
prima tappa è stata quella fatta davanti ad una interessante meridiana posta
sulla facciata di una prima casa del paese. Tutti si sono incuriositi e Aldo,
l'artefice dell'opera, ha spiegato  con dovizia di particolari il funzionamento
della stessa e tutti sono rimasti meravigliati.
Proseguendo il cammino e alla presenza di un secondo murales tutti si sono
soffermati e hanno chiesto il significato di tale opere, ma via via che si
procedeva , vedendo altri murales hanno capito che gli stessi riproducendo gli
antichi mestieri, servono a " non dimenticare " le origini.
Il percorso è stato allietato anche  dalla scoperta delle mura da parte dei
visitatori, poiché delle antiche porte sono rimasti solo i sassi che le
sorreggevano.
Nella Piazza dei Cordoni lo sguardo è stato rivolto al bel Palazzo dei Conti
Ravaschieri, di recente ristrutturato, e qui è sono state raccontate le origini
di Bracelli.
Dopo aver attraversato altre due porte , il gruppo si è fermato di fianco al
palazzo dove sorge un arco in sasso che reca alla sommità il quadro della
Madonna dei Sette dolori. È proprio qui che ci siamo fermati a ricordare l'
amico e paesano Giorgio, perché proprio lui con l'aiuto di altri abitanti,
innamorati del proprio paese, ha ristrutturato l'antico arco. Qui erano presenti
anche la moglie e il figlio di Giorgio, che con tanto entusiasmo e un po' di
malinconia ha ringraziato tutti i presenti e ha ribadito l'impegno di suo padre sempre
rivolto al mantenimento degli angoli più suggestivi del paese da lui amato.
Dopo di lui ha preso la parola il sig. Bonati, organizzatore della camminata e
presidente del CAI, anche lui ha avuto sentite parole di ricordo per il suo
amico. Infine Remo, un paesano, insieme a Giorgio ha nominato tutte le persono
di buona volontà che hanno approvato il suo progetto e lo hanno aiutato, senza
mai stancarsi, a realizzarlo. La visita è proseguita con la visita alla
Parrocchiale, dove sono stati ammirati gli affreschi del pittore spezzino
Agretti e si è conclusa  con la scoperta di un'altra meridiana molto più
artistica della prima, perché realizzata come un mosaico di formelle, dipinte
sempre dal nostro pittore Aldo. Infine ci siamo spinti fino al Castello,
l'antico " castrum " che sovrasta il paese e serviva per il controllo del
territorio circostante.
Per noi bracellesi la giornata è stata importantissima perché ci ha dato la
possibilità di far conoscere il paese che tanto amiamo e ci auguriamo di avere
altre occasioni come questa.