Eventi

cucina

Tanto tempo fa

il 23 Maggio 15 alle 22:00

 I valori della civiltà contadina non possono e non devono essere dimenticati: ciò significherebbe per noi, che da quel mondo deriviamo, estirpare le nostre radici. Per questo motivo e soprattutto per ricordare con affetto e profonda gratitudine tutti coloro che ci hanno preceduto e che hanno fatto la "storia", abbiam provato a ricostruire, tutti insieme, quella che poteva essere la giornata e la vita nel suo insieme, dei nostri padri, essendo consci che la maggior parte di noi, ormai con i capelli bianchi, ha vissuto solo il crepuscolo, il tramonto e per tanti neppure quello di questa grande civiltà. La cucina era il centro della casa, dove al mattino si riunivano i componenti della famiglia, sia per fare una frugale colazione sia per dividersi i compiti che, di stagione in stagione occupavano i vari membri, dai più piccoli ai più grandi. In cucina rimanevano solo le nonne e a volte anche le mamme, che provvedevano alla preparazione del pranzo, che poi veniva portato a chi lavorava nei campi. Le cucine erano anche i luoghi dove, di sera, si riunivano diverse famiglie, attorno al camino, specialmente d'inverno programmavano i molti lavori che dovevano compiere per essere sicuri di ottenere raccolti abbondanti. Oppure raccontavano avventure vissute o semplici e gioiosi aneddoti.