Arte

Beuys

Joseph Beuys

Del 24 Novembre 11

 

Ogni uomo è un artista


Con questo slogan, che spesso viene male interpretato, Beuys non vuole affermare che ogni uomo è un pittore. il riferimento è alla qualità di cui ogni persona può avvalersi nell’esercizio di una professione o mestiere, qualunque esso sia.
Beuys esprimeva questo concetto nel totale rispetto della creatività umana e nelle attività fondate; in tutto questo ritroviamo la concretizzazione delle sue idee.
L’atto della creatività come manifestazione di volontà d'essere uomini inventivi: vivere creativamente la vita, l’universo in un’antropologia dell'inventiva.
Dentro di noi risiede la facoltà di plasmare il sociale, non di pensarlo come materia inerte, ma di volerlo come insieme delle energie intellettive dell’uomo.
I seguenti punti sulla creatività rappresentano fondamentalmente l’approccio dell’artista con i problemi sociali dell’uomo, con i rapporti nel campo economico e educativo.
1. Il concetto di creatività è strettamente innestato nella natura di tutti gli uomini: da esso non può essere disgiunta in alcun modo una profonda connotazione di libertà.
2. Il concetto di libertà ha due aspetti: il primo riguarda l’individuo, che è libero di fare ciò che vuole; il secondo, che è il più importante, ha a che fare con il rapporto interpersonale, il che significa mettere a disposizione degli altri i frutti che il nostro libero agire ha dato.
3. La comunicazione è intesa come il valore fondamentale di qualsiasi rapporto sociale e riguarda tutti i campi di creatività. Questo per Beuys rappresenta più di una semplice possibilità “Abbiamo il dovere di mostrare quel che abbiamo prodotto con la nostra libertà”.
4. La creatività si articola in ogni individuo su tre livelli principali: pensiero, sentimento e volontà. Il richiamo alla Teoria della scultura è evidente; possiamo pertanto affermare che la creatività costituisce il compimento di tale teoria.
5. La creatività non è un privilegio esclusivo dell’uomo. In un'altra situazione, anche un albero può avere delle energie nel campo del pensiero, del sentimento e della volontà.
6. Critica contro il materialismo, figlio dello sviluppo unilaterale dei poteri del pensiero. Esso disconosce gli altri vitali aspetti della creatività umana e naturale.
7. si pone la necessità di porre rimedio a tutto questo, cercando una strada alternativa sia al capitalismo sia al consumismo. Si pone la necessità, quindi, di elaborare dei modelli reali, che propongono un ordinamento sociale in cui le facoltà umane vengano realizzate nella loro completezza